Febbre planetaria

terra3

Adesso abbiamo solo 15 anni. Così hanno decretato gli scienziati dell’Ipcc, il Gruppo esperto di cambiamenti climatici, emanazione delle Nazioni Unite, che da anni mette il termometro sotto l’ascella della Terra. 15 anni per salvarci dal disastro ambientale, un soffio. Tanto vale dire che siamo spacciati del tutto.
Sul banco degli imputati l’uso del carbone come fonte energetica, i paesi più colpevoli Cina, India e Stati Uniti. Ma anche l’Europa non se la passa bene nelle pagelle a ditino alzato dei censori dell’Ipcc. Che forniscono anche la ricetta: tagliare fino al 70% i consumi entro il 2050, azzerarli addirittura per fine secolo. Altrimenti, caput.
Continua a leggere